• Julie

LA CAMERA E LA PORTA MAGICA

C' era una volta una coppia che aveva un' enorme camera da letto, con soffitti altissimi e una grande finestra che illuminava tutta la stanza. Questa camera, si presentava fredda, inospitale e la sua grandezza non aveva di certo aiutato i proprietari ad arredarla.

 

Mi capita raramente di sentirmi dire: "ho una camera troppo grande, non so che fare". Voi che sognate una camera da letto enorme, pensate sia davvero così semplice gestirla se non opportunamente studiata? No, non lo è. Non lo è perchè ad un certo punto non si sa più cosa metterci per riempirla, gli arredi seguono le pareti trasformando la camera da letto in una sala da esposizione, si aggiunge un divanetto perchè quell'angolo è vuoto e nel giro di una settimana è ricoperto di vestiti, poi arrivano 1, 2, 3 cassettiere IKEA perchè sembra tutto così sproporzionato, così vuoto. e nel giro di poco una stanza con un enorme potenziale diventa la stanza del tutto, senza una logica e senza un fine.

Così è partito il mio progetto, da una stanza con un enorme potenziale da sfruttare.

Mi hanno lasciato carta bianca ed io ho creato questo per loro:

PIANTA

Quando si entra in questa stanza ci si trova subito davanti il letto sospeso e questa grande parete sulla quale sono state inserite delle porte a filo muro per poter accedere alla cabina armadio. Perchè porte battenti a filo muro e non scorrevoli? Perchè su questa parete ci andrà una carta da parati importante e non volevo rompere il disegno. Da qua potrei dire che nasce il titolo di questo post, quando ho presentato il progetto la cliente mi ha fatto sorridere dicendomi: " wow quella è la porta magica che mi trasporta verso il mio più grande sogno" Evidentemente avere una cabina armadio per lei era piuttosto importante :-)

Nulla di eccessivamente grande, questa cabina armadio è lineare e si sviluppa occupando solo una parete. Non sono una grande amante del troppo anche perchè il troppo non è sinomo di ben gestito anzi, molto spesso ad avere troppi spazi si finisce per sfruttarli male! Questa linea di pensiero la devo alla filosofia minimalista della quale mi sono innamorata ma non è oggi il giorno che ve ne parlerò! .

Queste sono le dimensioni minime se volete creare una cabina armadio vivibile, se state pensando anche voi di realizzarne una, valutate bene se ne vale davvero la pena. Io personalmente, al di sotto di queste dimensioni se proprio non si amano i classici armadi, consiglio un armadio a muro. Non ostinatevi, ci sono delle bellissime soluzioni e sinceramente io sono per il SI alla cabina armadio bella e vivibile e per il NO alla cabina armadio a tutti i costi o solo per il gusto di dire " anche io ho la cabina armadio".


SEZIONE

L' ingombro fisico della persona all'interno della cabina armadio vi fa ben capire che una volta inseriti i vestiti, e gli abiti appesi, se non ci fosse almeno un metro di spazio dalla cassettiera al muro diventerebbe davvero difficile trovare le cose o muoversi.

Al momento non sono scesa troppo nel dettaglio sulla progettazione di questo spazio, non appena avrò i disegni pronti vi farò vedere quella che io considero una parete attrezzata funzionale e pratica, nel frattempo concentriamoci sulla parte della camera da letto vera e propria.

Vi dicevo prima, letto sospeso integrato con i comodini e una bellissima carta da parati su tutta la parete. Com'è illuminata la stanza? La luce principale arriva dall'alto, il controsoffitto rientra su tre lati e sulla parte alta ho inserito dei led che illuminano perimetralmente la stanza creando un illuminazione diffusa. Una luce da lettura o da compagnia data dalle lampade a sospensione posizionate sui comodini ognuna indipendente e dimmerabile e infine, ma non per importanza, la luce scenografica che è quella posizionata sotto il letto, quella che quando vedi la stanza per la prima volta ti da l'idea che il letto sia come un tappeto magico, fluttuante e leggero, quella che farà dire ad ogni persona che entra in stanza "eh...bello....ma siamo sicuri che vi regge?" Quella che quando la notte bisogna alzarsi, sarà regolata al minimo per non dare fastidio al sonno ma ti farà vedere la strada d' uscita e d'entrata della camera.


VISTA 1- DALL'INGRESSO

In ogni mio progetto vedrete una parte di attenzione dedicata all'illuminazione, io sono un pò fissata lo ammetto però credo che la luce sia davvero fondamentale in un progetto. Ogni luce crea emozioni, scenari e sensazioni così diverse che mi domando come si possa darla per scontato.

Comunque, bando alle chiacchere tecniche di cui vi fregherà poco, parliamo di cose serie ed estetiche. Come verrà questa camera da letto?


OPZIONE 1

LONDON ART https://www.londonart.it/


OPZIONE 2


CARTA DA PARATI ARTISTICA https://www.cartadaparatiartistica.com/


 

Queste sono le due opzioni che ho proposto e al momento non c'è una scelta definitiva. Se dovessi dare un mio parere strettamente personale, preferisco l'opzione 1 con la carta da parati London Art , non perchè la seconda sia brutta anzi, è molto bella però vedo la prima più in linea con i miei gusti personali.


Voi cosa ne pensate?

127 visualizzazioni0 commenti